Maschere by @_iosonome_ on twitter

Intorno a noi tutto è diventato un’illusione.
La nostra vita ruoto attorno ai social, a fake, a foto finte o rubate, vite inventate; ormai è tutto falso a partire dalla vita stessa.
Non ci accontentiamo più, quello che abbiamo non ci basta; siamo diventati gelosi di tutto e di tutti perfino di noi stessi.
Stiamo vivendo dentro ad un involucro gigantesco dove ci hanno tolto tutto quello che di bello avevamo: i sogni e le parole. Siamo diventati tutti fotocopie di un originale che ormai è difficile, se non raro, da trovare; siamo maschere, password, nickname e username che usiamo giornalmente per entrare in luoghi dove niente è sotto controllo, dove le persone non sono quelle che crediamo possano essere e dove noi stessi pensiamo di contare qualcosa per qualcuno che neppure conosciamo; dove chiunque ci illude che le nostre parole possano rimanere eterne quando invece volano con la prima folata di vento.
In verità in quei “mondi virtuali” nessuno conosce nessuno, nessuno ci ascolta realmente, pochi ci ammirano e molti ci invidiano o, addirittura, ci odiano. Un odio che probabilmente, nasce da qualcosa di profondo e di cui, ancora oggi non riesco a dare una spiegazione. 
Viviamo, mangiamo, ci vestiamo seguendo mode e stereotipi che ci plasmano e che ci tolgono quella personalità che ognuno di noi non dovrebbe nascondere sotto a finte maschere. Tutti dovremmo imparare ad essere realmente quello che siamo, non dovremmo inventarci una vita per sembrare “perfetti” quando di perfetto non abbiamo niente, ma soprattutto non dovremmo “ingannare” le persone facendo creder loro che ci interessano per poi capire che l’interesse non c’entra niente, è solo un gioco, un’illusione.
Stiamo attenti a come apparire, giudichiamo e puntiamo il dito verso gli altri quando alcuni di noi prima di giudicare o puntare il dito dovrebbero chiedersi chi siamo noi per sputare sentenze su gli altri .
Siamo così immersi in questa bolla d’illusione che ci stiamo dimenticato i valori veri  ed i piccoli gesti. Siamo sempre attaccati a quel dannatissimo schermo che non alziamo più gli occhi al cielo; abbiamo scambiato tutto quello che la vita di bello ci stava offrendo come l’amicizia, lo stupore, la meraviglia, l’affetto e l’amore con uno schermo che ci illude ed al tempo stesso ci disillude .
Stiamo dimenticando tutto quello che ci servirebbe per ritrovare quello che un tempo eravamo.
E allora si che potremmo finalmente riprenderci quello che abbiamo perso: la nostra identità.

 

Barbara per @tantipensieri

Immagine dal web

Condividi

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.